Milonga : Il termine Milonga indica una danza popolare folkloristica dell’America meridionale, tipica della regione del Rio de la Plata, precisamente dell’Argentina e dell’Uruguay.

Milonga

La danza da cui trae origine è denominata Habanera, ma la milonga ha somiglianza anche con altri ritmi come la chamarrita, il choro, il candombe.

Nel tempo la fama danza è stata poi offuscata dalla diffusione del tango fino ad essere poi confusa con il tango stesso: infatti, per molto tempo fu chiamata tango-milonga, che però si differenziava in quanto aveva un adattamento un po’ più veloce e un ritmo molto più marcato.

Milonga origini

La danza della Milonga ha origine del XIX secolo, quando nelle case da ballo dove andava la gente povera si ballava la danza che poi fu identificata proprio con questo nome.

Il significato del vocabolo può essere identificato con litigio o confusione, ma non si ha alcuna certezza di questo.

Tuttavia, è però certo che la danza ha elementi della musica africana nel ritmo e influenze di danze creole ed europee importate in Argentina dal Brasile, da Cuba, da Perú e dalla Spagna.

I generi musicali in quell’epoca si diffondevano molto facilmente tra America ed Europa e si modificavano in base alle tradizioni delle varie regioni, adattandosi poi ad esse.

La sala dove si balla il tango

Il termine Milonga indica anche una sala ampia dove si balla il tango.

La sala in genere è contornata da tavolini per i ballerini e ha un pavimento levigato. In genere le persone che frequentano le milonghe vengono chiamate milongueros.

Le coppie ballano lungo il perimetro esterno dello ronda, ovvero lo spazio libero e si muovono in senso antiorario. Andare in milonga per i milongueros è un’esperienza unica in quanto prevede l’uso di un linguaggio particolare sia per invitare a ballare che per farsi invitare.